La soluzione di Qonto per la fatturazione elettronica


“Qonto è un’azienda creata da imprenditori per imprenditori e ogni giorno lavoriamo per creare il miglior prodotto per soddisfare le loro esigenze quotidiane nella gestione finanziaria aziendale. Ci impegniamo a sostenere la crescita dell’ecosistema imprenditoriale europeo, in particolare quello italiano, e vogliamo essere vicini alle community tech locali dei Paesi in cui operiamo, non solo per offrire la migliore soluzione su misura, ma anche per fornire valore aggiunto all’ecosistema locale”. Alex Prot è l’amminitratore delegato di Qonto, startup fintech francese nata nel 2017. Giovedì 23 giugno è intervenuto al demoday di LVenture a Roma, parlando alle startup che avevano appena concluso il periodo di accelerazione.

Oggi Qonto conta 220 mila crlienti tra Francia, Italia, Germania e Spagna. Dalla sua fondazione, la società ha raccolto 622 milioni di euro da Valar, Alven, European Investment Bank, Tencent, DST Global, Tiger Global, TCV, Alkeon, Eurazeo, KKR, Insight Partners, Exor Seeds. La soluzione di Qonto vuole semplificare il processo di generazione e condivisione delle fatture ordinarie, che possono essere personalizzate e gestite direttamente all’interno del proprio account Qonto in linea con la normativa vigente sulla fatturazione in via telematica che riguarda imprese e Partite IVA.

Non è un caso quindi se i fari degli osservatori italiani si sono accesi sulla fintech francese, in vista del via all’obbligo di fatturazione elettronica che in Italia comincerà dal primo luglio 2022 anche per i contribuenti forfettari (l’esclusione vale solo per i forfettari fino a 25 mila euro per il quali l’obbligo decorre dal 2024). Quonto è tra le aziende che al momento hanno offerto soluzioni, più o meno innovative, per aiutare le aziende in questo passaggio.

 

La soluzione di Qonto per la fatturazione elettronica

Che si tratti di PMI o di liberi professionisti, si potranno creare, modificare e inviare fatture in pochi clic, inserendo i dati necessari secondo la normativa, oltre a personalizzare il documento inserendo il proprio logo aziendale. Le fatture potranno essere inviate ai clienti finali e all’Agenzia delle Entrate via Sistema di Interscambio. La piattaforma terrà traccia automaticamente dello stato delle fatture, fornendo una migliore visibilità sui pagamenti in entrata e in sospeso, e segnalerà gli aggiornamenti nel processo di trasmissione attraverso il Sistema di Interscambio e accettazione da parte dell’Agenzia delle Entrate. Inoltre, all’interno dell’account Qonto sarà possibile visualizzare le fatture ricevute tramite il Sistema di Interscambio ed effettuare il pagamento. 

Tasse

Taxfix, Xolo e come compilare il 730 con un’app: i consigli

di

Emanuele Capone



“Attraverso questa nuova funzionalità – Mariano Spalletti, Country Manager per l’Italia di Qonto – saremo in grado di offrire ai nostri clienti una soluzione ancora più completa, che permette di gestire il processo di fatturazione, in linea con la normativa vigente, in maniera semplice e intuitiva e integrare in una sola piattaforma attività di banking e gestione delle fatture, ottimizzando i pagamenti in entrata e in uscita”.

La fatturazione elettronica in Italia sta rapidamente contribuendo al processo di digitalizzazione e modernizzazione delle imprese, favorendo allo stesso tempo lo sviluppo di un ecosistema commerciale sempre più trasparente e affidabile per tutte le parti coinvolte. Come in altri Paesi, l’introduzione della fatturazione elettronica in Italia sta avvenendo per step, estendendo gradualmente l’obbligo della platea di figure professionali che devono attenersi a questa regolamentazione. Per quanto riguarda i professionisti a regime forfettario la data è appunto il primo luglio.

 



Source link

Denial of responsibility! insideheadline is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.

Leave A Reply

Your email address will not be published.