Ministro Lamorgese, le presento Khaby Lame


Da questa notte Tik Tok ha un nuovo re. Si chiama Khaby Lame e con 142 milioni e 400 mila follower ha sorpassato Charli D’Amelio. La cosa è interessante per un sacco di motivi. La prima è che Khaby Lame ha inventato un genere: nei suoi video non ha mai detto una parola, sono sketch brevi, divertenti, tutti giocati sulla mimica del viso e delle mani che spesso fanno un gesto, diventato iconico, come a dire “hai visto?”.

Prendere la vita come Khaby Lame, re di TikTok

di

Riccardo Luna



La seconda è che il personaggio social Khaby Lame è un figlio della pandemia, del fatto che con il primo lockdown la fabbrica alla porte di Torino dove lavorava lo licenziò e lui si mise a far video. Ma la terza ragione non è meno importante. Per tutti Khaby Lame è “il tiktoker italiano”: visto che è arrivato in Italia dal Senegal quando aveva un anno (ora ne ha 22 anni); visto che qui ha fatto tutti gli studi (non era un grande studente); visto che qui ha fatto mille lavoretti prima di diventare creator. Eppure non ha la cittadinanza. Ne parlammo un anno fa quando lo incontrammo; ai tempi era a quota 100 milioni di follower ed era già diventato una celebrità globale.

La cittadinanza di Khaby Lame (e di Patrick Zaki)

di

Riccardo Luna



Sul tema allora lui preferiva non fare polemiche, era sicuro che tutto si sarebbe risolto. E invece siamo ancora qui: Khaby Lame non è cittadino italiano, non può avere il nostro passaporto e i nostri diritti. Forse il primato mondiale desterà da questo lungo sonno i responsabili del Viminale che hanno sul tavolo la sua pratica per ottenere la cittadinanza. Ma quanti ragazzi come Khaby Lame ci sono nel nostro paese? Quanti sono italiani a tutti gli effetti tranne il fatto che questo paese continua ad ignorarli? Possibile che non ci sia un partito che voglia fare questa battaglia politica per i diritti?

Il metaverso spiegato da Khaby Lame (testimonial per Zuckerberg)

di

Riccardo Luna





Source link

Denial of responsibility! insideheadline is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.

Leave A Reply

Your email address will not be published.