Riti e playlist, non solo studio per superare maturità – Teen


Riti portafortuna, fioretti, pellegrinaggi religiosi, bracciali e anelli che ‘portano bene’, o danze e gesti propiziatori ma anche santini, cimeli vari, penne benedette e doni di famiglia. La fantasia dei maturandi va di pari passo con l’ansia che cresce con l’avvicinarsi dell’inizio delle prove degli esami di Stato, mercoledì 22 giugno. Uno studente su 3 rivela di voler adottare un rito portafortuna per la prima prova importante della sua vita. Tra le ritualità più curiose c’è quella di sedersi vicino al compagno più fortunato, quasi a sperare in un’emanazione di energia positiva (6%) ma c’è anche chi affiderà le sorti dell’esame a preghiere, pellegrinaggi o fioretti: così ha rivelato il 24% dei maturandi raggiunti da un sondaggio compiuto da Skuola.net su 1500 maturandi. E c’è addirittura chi, proprio in vista della temuta maturità, cercherà di rafforzare la propria fede: tenterà di farlo il 16% dei ragazzi, che prevede di pregare più del solito per superare l’imminente ostacolo il giorno delle prove.
    Inoltre, dopo un anno caratterizzato da diversi battibecchi con professori e dirigenti scolastici a causa dell’abbigliamento ritenuto talvolta poco consono, l’imminente inizio degli esami spinge studentesse e studenti a un significativo cambio di rotta: i maturandi sembrano dunque avere abbandonato le loro convinzioni, almeno per quanto riguarda il dress code scolastico. Via quindi top, minigonne e shorts: agli esami bisogna fare una buona impressione. A pensarla così è il 95% dei 1.500 maturandi intercettati dal sondaggio, che reputano l’abbigliamento come elemento fondamentale per la buona riuscita dell’esame.
    Sul fronte musicale, “Notte prima degli esami” di Antonello Venditti si conferma sempre più un brano capace di unire la Generazione Z con i meno giovani: a distanza di 38 anni, infatti, per 9 ragazzi su 10 il brano è da considerarsi ancora l’inno ufficiale della maturità.
    Ma, più in generale, è la musica tutta a confermarsi un collante generazionale: che sia uno strumento di “evasione” o di motivazione allo studio, poco importa; quel che è certo è che anche in questo 2022 musica ed esami andranno a braccetto. La Top10 dei brani del momento vede un trionfatore assoluto, ed è un idolo generazionale: è Harry Styles con la sua ultima hit “As it was”, con il 20% dei voti. Al secondo posto, un pari merito (con l’11% di preferenze) tra due mondi molto distanti: da un lato Rhove con “Shakerando”, dall’altro i Pinguini Tattici Nucleari e la loro “Giovani Wannabe”. Appena sotto, un altro ex aequo, anche qui tra due artisti di generazioni diverse: Blanco con il suo nuovo singolo “Nostalgia” e Lorenzo Jovanotti con “I love you baby” sono stati selezionati dal 10% dei maturandi.
    Tuttavia, i maturandi dimostrano di non disdegnare i grandi classici: oltra a Venditti, anche “We are the champions” dei Queen, tra i brani più ascoltati di sempre e tra i preferiti per il 18% degli studenti. (ANSA).
   



Source link

Denial of responsibility! insideheadline is an automatic aggregator around the global media. All the content are available free on Internet. We have just arranged it in one platform for educational purpose only. In each content, the hyperlink to the primary source is specified. All trademarks belong to their rightful owners, all materials to their authors. If you are the owner of the content and do not want us to publish your materials on our website, please contact us by email – [email protected]. The content will be deleted within 24 hours.

Leave A Reply

Your email address will not be published.