Roma a Torino per l’Europa, Mou porta Zaniolo e Smalling – Sport


Josè Mourinho è stato chiaro su cosa vuole dalla squadra alla vigilia dell’ultima giornata di campionato: vincere a Torino per la matematica certezza dell’Europa League. Il portoghese sta cercando di mantenere alta la concentrazione nonostante manchino ormai pochi giorni a Tirana e in città non si parli d’altro.
    Lo Special One, però, non vuole correre il rischio di trasformare la finale di Conference League nell’ultima spiaggia per un posto in Europa per il prossimo anno e per questo ai suoi chiederà un ulteriore sforzo limitando il turn over quanto più possibile. Le prime buone notizie, intanto, arrivano dai convocati perché con la squadra sono partiti anche Zaniolo, Smalling e Karsdorp, tutti assenti nell’allenamento di mercoledì durante il media day organizzato dall’Uefa. Le condizioni dei tre non sono al 100% e difficilmente Mourinho li rischierà dal primo minuto, ma saranno disponibili per Tirana e in corso d’opera a Torino. Stessa certezza, invece, ancora non si può avere di Mkhitaryan, unico calciatore rimasto a lavorare a Trigoria per recuperare dalla lesione muscolare accusata nella gara d’andata con il Leicester. L’armeno sfrutterà tutti i giorni che lo separano dalla finale per tornare a disposizione, ma nel frattempo i suoi compagni dovranno battere i granata per centrare l’Europa League ed evitare di dover aspettare i risultati di Atalanta e Fiorentina.
    E un’altra chance dal primo minuto potrebbe averla ancora Spinazzola, ma questa volta a destra facendo rifiatare Karsdorp.
    Poi Cristante, Veretout e Zalewski completeranno la linea di centrocampo con Mancini, Kumbulla e Ibanez in difesa, mentre davanti a Pellegrini e Abraham saranno chiesti gli straordinari con Carles Perez ed El Shaarawy pronti a contendersi l’ultima maglia da titolare. Titoli di coda, invece, sul capitolo abbonamenti con la società giallorossa in grado di far registrare un primo boom di sottoscrizioni per la nuova stagione con oltre 12 mila tifosi che hanno già confermato, dopo neanche un giorno dall’apertura della fase di prelazione, la propria tessera.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA